Guadagni 500 o meno euro al mese?

Bene dillo al parlamentare Giorgio Stracquadanio… Durante la trasmissione “Punto a capo”, in onda su Class TV, l’onorevole Giorgio Stracquadanio, in forza al Pdl, torna a scioccare una buona parte della popolazione italiana con le sue opinioni fuori da ogni logica – senza menzionare l’assenza di rispetto per quelli che contribuiscono ai profumati stipendi dei politici – affermando che: “Non … Continua a leggere

La stanza di Selinah: 90 giorni per rinascere dall’AIDS

Abbiamo tutti familiarità, purtroppo, con l’immagine spettrale del malato di AIDS che si consuma di fronte ai nostri occhi. Ma quello che la maggior parte delle persone non sa è che il percorso di recupero di un malato di AIDS sotto antiretrovirali (ARV) è altrettanto drammatica, ancorché in maniera assolutamente positiva. In soli 90 giorni, una persona può recuperare tutta … Continua a leggere

La pianificazione delle nascite nell’Africa subsahariana

A cinque anni dalla scadenza degli “obiettivi del millennio per lo sviluppo” (Millennium Development Goals), fissati dalle Nazioni Unite, ce n’è uno la cui realizzazione è ancora meno probabile di tutti gli altri: quello dell’accesso alla “medicina procreativa universale entro il 2015”, obiettivo che include l’accesso, per tutte le donne, ai farmaci contraccettivi. “Tra il 2000 e il 2007 – … Continua a leggere

La morale di BP? Con il denaro tutto è permesso

Il gruppo British Petroleum (BP) riparte da zero, dopo la marea nera causata da uno dei suoi pozzi di petrolio nel golfo del Messico, con un nuovo presidente – americano – e una situazione finanziaria che si appresta a migliorare. Con entrate che raggiungono l’importo sorprendentemente elevato di 75,9 miliardi di dollari al secondo trimestre 2010, il bilancio della società … Continua a leggere

Grecia: il vero deficit dell’Europa è sociale, non economico

Occorre senza dubbio, anche se ancora c’è molto da fare, lodare l’azione delle innumerevoli persone che, negli ambienti politici ed economici, cercano di cambiare, in nome del bene pubblico europeo, la meccanica internazionale di distruzione di questo stesso bene pubblico perpetuata dagli speculatori finanziari che operano con, a oggi, totale disinvoltura nei mercati. Gli speculatori che stanno attaccando la Grecia, … Continua a leggere

Ben Smim: per non dimenticare

La rivolta degli abitanti di Ben Smim è iniziata nel 2001, quando gli abitanti di questo piccolo villaggio, situato ai piedi delle montagne del Medio Atlante, hanno rifiutato di cedere la loro unica ricchezza: la loro acqua. E questa battaglia li ha resi famosi anche oltre le frontiere del Marocco. Di solito, infatti, si parla del Medio Atlante soltanto per … Continua a leggere

La Terra e una demografia sostenibile

La crescita demografica sul pianeta Terra è ancora in gran parte considerata come un dato sul quale è difficile agire direttamente. Chi andrebbe contro la libertà di tutti, ricchi o poveri, di procreare secondo il proprio desiderio? Chi prenderebbe posizione contro il dogma della “crescita economica per tutti” che per oltre sessant’anni ha cullato il mondo come il migliore modo … Continua a leggere

Il conflitto della Repubblica Democratica del Congo è una guerra economica internazionale

Dalla fine dell’agosto 2008 nelle province del Kivu, situate nell’est della Repubblica Democratica del Congo (RDC) diversi gruppi armati hanno ingaggiato violenti scontri. Questi scontri, le cui vittime principali sono civili, soprattutto donne e bambini, stanno finalmente attirando l’attenzione dei mass media e della Comunità internazionale. Attenzione che è assolutamente giustificata e necessaria, vista l’ampiezza della catastrofe umanitaria: stupri, omicidi, … Continua a leggere

Il sistema sanitario francese in via di privatizzazione?

Senza fare troppo rumore, senza provocare polemiche o dibattiti, il presidente della repubblica francese Nicolas Sarkozy sta spostando in modo rilevante i confini del sistema di assistenza sanitaria francese. Il discorso pronunciato lo scorso 4 giugno in occasione del congresso del servizio sanitario francese, a Bordeaux, potrebbe trasformare in modo significativo i contorni della sicurezza sociale. Ma cosa ha detto, … Continua a leggere

Dalla crisi in Iran traspare la nascita tumultuosa di una società libera

L‘elezione presidenziale di giugno in Iran, al termine della quale il presidente uscente è stato dichiarato frettolosamente vincitore, conclude una lunga catena di eventi che risalgono alla conquista del potere da parte del primo presidente riformatore, Mohammad Khatami, nel 1997. Nel corso della vita della repubblica islamica, l’aspetto “repubblicano” (cioè “democratico”) è stato spesso in tensione con la spiccata tendenza … Continua a leggere