La qualifica di Michelle nel 2012 sarà “mamma-capo”. Nel 2016 sarà “presidente”?

Centrato in pieno! È questa la mia personale valutazione del discorso che la First Lady americana Michelle Obama ha tenuto alla Convention democratica la sera del 4 settembre a Charlotte, North Carolina. Michelle – perché per tutti lei è Michelle, quasi una di casa – è andata ben oltre il formale discorso di circostanza che spetta alla moglie del candidato … Continua a leggere

Nel nome di Lord Kony

“Joseph Kony is basically Adolf Hitler. He has an army of 30,000 mindless children who slaughter innocent people in Uganda” (Joseph Kony è come Adolf Hitler. Ha un esercito di 30.000 ragazzini sconsiderati che uccidono gente innocente in Uganda). Avete visto passare una frase del genere sul vostro feed Twitter o Facebook nei giorni scorsi? Oppure avete osservato tag come … Continua a leggere

Il trattato di Lisbona: un giorno fondamentale nella storia europea

Il 1° dicembre 2009 rappresenta una pietra miliare nel percorso della storia europea e sarà vissuto da molti come un momento di grande emozione: è il giorno, infatti, dell’entrata in vigore del trattato istituzionale, che fornisce al continente europeo unificato il suo primo testo istituzionale completo. Evito la parola “costituzionale” in modo specifico e per una semplice precauzione formale: il … Continua a leggere

Dalla crisi in Iran traspare la nascita tumultuosa di una società libera

L‘elezione presidenziale di giugno in Iran, al termine della quale il presidente uscente è stato dichiarato frettolosamente vincitore, conclude una lunga catena di eventi che risalgono alla conquista del potere da parte del primo presidente riformatore, Mohammad Khatami, nel 1997. Nel corso della vita della repubblica islamica, l’aspetto “repubblicano” (cioè “democratico”) è stato spesso in tensione con la spiccata tendenza … Continua a leggere

Il ruolo della tecnologia mobile nelle elezioni indiane del 2009

Il più grande “esercizio democratico” al mondo è iniziato giovedì, quando gli elettori indiani di oltre cento circoscrizioni hanno iniziato a recarsi alle urne. Le implicazioni della tornata elettorale in un paese che conta oltre un miliardo di abitanti sono tali che i votanti di Giovedì 16 aprile non conosceranno i risultati che tra un mese, dopo che tutti i … Continua a leggere

Hugo Chavez si assicura “la poltrona” ma non rafforza la sua posizione

Salvo eventuali sorprese Hugo Chavez sarà ancora il candidato presidenziale nel 2012. Il presidente venezuelano ha vinto alla grande il referendum che gli consentirà di ripresentarsi alla presidenza del Venzuela ogni volta che lo riterrà opportuno. Ma la vittoria, invece, non è assicurata. Il voto del 15 febbraio, tuttavia, ha rinforzato la legittimità elettorale del presidente venezuelano – se mai … Continua a leggere

La follia di grandezza del re di Tonga

Nel prossimo 1° di agosto, il re George Tupou V sarà coronato alle isole Tonga, ex protettorato britannico dal 1900 al 1970. Se l’establishment ne è felice, la popolazione è piuttosto preoccupata. La cerimonia dovrebbe costare un terzo dell’annuale aiuto economico versato all’arcipelago. L’incoronazione di George Tupou V, promette di essere la festa del secolo, ma sono i poveri cittadini … Continua a leggere