Il premio Nobel per l’economia Eugene Fama: il Quantitative Easing non serve a granché

Il vincitore del premio Nobel per l’economia (2013) Eugene Francis Fama, professore di Finanza alla Booth School of Business dell’Università di Chicago, conosciuto per il suo lavoro sulla teoria dei portafoglio e degli asset pricing, sia teorica che empirica, ha fatto i compiti di casa riguardo il “Quantitative Easing” (QE), una delle modalità con cui avviene la creazione di moneta … Continua a leggere

La qualifica di Michelle nel 2012 sarà “mamma-capo”. Nel 2016 sarà “presidente”?

Centrato in pieno! È questa la mia personale valutazione del discorso che la First Lady americana Michelle Obama ha tenuto alla Convention democratica la sera del 4 settembre a Charlotte, North Carolina. Michelle – perché per tutti lei è Michelle, quasi una di casa – è andata ben oltre il formale discorso di circostanza che spetta alla moglie del candidato … Continua a leggere

Google.com custode delle lingue in via di estinzione

Secondo alcune stime, circa la metà delle lingue attualmente parlate nel mondo potrebbe sparire entro la fine di questo secolo. Per questa ragione il “braccio” filantropico del gigante di Mountain View, Google.org, ha lanciato una nuova iniziativa, il progetto “Endangered Languages” (“lingue in pericolo”) un progetto collaborativo che si prefigge di creare degli archivi digitali delle lingue meni conosciute e … Continua a leggere

Nel nome di Lord Kony

“Joseph Kony is basically Adolf Hitler. He has an army of 30,000 mindless children who slaughter innocent people in Uganda” (Joseph Kony è come Adolf Hitler. Ha un esercito di 30.000 ragazzini sconsiderati che uccidono gente innocente in Uganda). Avete visto passare una frase del genere sul vostro feed Twitter o Facebook nei giorni scorsi? Oppure avete osservato tag come … Continua a leggere

Steve Jobs, il mago della Mela

Il co-fondatore di Apple, Steve Jobs, è morto ieri notte in seguito a complicazioni legate al cancro al pancreas, con il quale aveva iniziato una pubblica battaglia dalla sua diagnosi, nel 2004, continuando a lavorare in Apple alla produzione di nuove innovazioni anche durante i trattamenti e le cure.  Il primo grande successo di Jobs fu l’introduzione, nel 1984, del … Continua a leggere

I vincitori della Coppa del Mondo 2010 li conosciamo già!!!

In pieno periodo di annunci delle selezioni per le squadre nazionali in occasione della Coppa del Mondo, le società di calcio si devono preparare quanto i giocatori, poiché, in questa concorrenza globale, le sfide finanziarie sono enormi. La cerimonia di apertura della 19a Coppa del Mondo di Calcio, l’11 giugno alle 16, il comitato organizzativo sudafricano è tuttora attivamente impegnato … Continua a leggere

Grecia: il vero deficit dell’Europa è sociale, non economico

Occorre senza dubbio, anche se ancora c’è molto da fare, lodare l’azione delle innumerevoli persone che, negli ambienti politici ed economici, cercano di cambiare, in nome del bene pubblico europeo, la meccanica internazionale di distruzione di questo stesso bene pubblico perpetuata dagli speculatori finanziari che operano con, a oggi, totale disinvoltura nei mercati. Gli speculatori che stanno attaccando la Grecia, … Continua a leggere

Il trattato di Lisbona: un giorno fondamentale nella storia europea

Il 1° dicembre 2009 rappresenta una pietra miliare nel percorso della storia europea e sarà vissuto da molti come un momento di grande emozione: è il giorno, infatti, dell’entrata in vigore del trattato istituzionale, che fornisce al continente europeo unificato il suo primo testo istituzionale completo. Evito la parola “costituzionale” in modo specifico e per una semplice precauzione formale: il … Continua a leggere

Dubai: le vulnerabilità di un sogno di successo

L‘incapacità del governo di Dubai di rifinanziare il massiccio debito accumulato dalla principale azienda immobiliare statale, Dubai World, ha scosso il mondo intero, facendo sorgere, in molti osservatori, perplessità riguardo non solo alla severità della crisi economica in essere ma anche riguardo alla vera identità di Dubai e, soprattutto, su chi ne ha il controllo. Malgrado sia stata spesso descritta … Continua a leggere

Stiamo perdendo la Turchia?

Le scelte che la Turchia metterà in atto nel prossimo futuro sono uno dei fenomeni più appassionanti da seguire sulla scena internazionale attuale: toccano alcune delle grandi sfide nell’arco di crisi che va dal Medio-Oriente all’Afganistan e sollevano il problema dell’evoluzione dell’identità di un paese al crocevia di Europa, Oriente ed Asia che vuole affermarsi.