Steve Jobs, il mago della Mela

steve jobs,apple,iphone,ipad,iphone 4,iphone 4s,ipad 2,ipod,macintosh,tecnologia,attualitàIl co-fondatore di Apple, Steve Jobs, è morto ieri notte in seguito a complicazioni legate al cancro al pancreas, con il quale aveva iniziato una pubblica battaglia dalla sua diagnosi, nel 2004, continuando a lavorare in Apple alla produzione di nuove innovazioni anche durante i trattamenti e le cure. 

steve jobs,apple,iphone,ipad,iphone 4,iphone 4s,ipad 2,ipod,macintosh,tecnologia,attualitàIl primo grande successo di Jobs fu l’introduzione, nel 1984, del Macintosh, che rappresentò, da subito, una straordinaria innovazione nel contesto dei personal computer, ponendo le basi dell’interfaccia che oggi tutti conosciamo e introducendo il concetto di “user friendly” che ha poi caratterizzato tutta la filosofia Apple.

Dopo una difficile rottura con Apple – che lo licenziò – nel 1985, Jobs fondò la Pixar Animated Studios, che ha prodotto una serie di film di animazione di grande successo di critica e botteghino e la Next, la cui missione era quella di costruire potenti computer per i mercati business e education. Next non riscosse il successo commerciale che Jobs si aspettava, vendendo alla fine solamente circa 50.000 computer; tuttavia la ricerca e l’innovazione incubata in Next furono estremamente influenti e posero le basi ai nuovi sistemi operativi.

steve jobs,apple,iphone,ipad,iphone 4,iphone 4s,ipad 2,ipod,macintosh,tecnologia,attualitàNext fu acquistata da Apple nel 1997 e nel 2000 Jobs salì al ruolo più alto, CEO, iniziando un percorso che avrebbe trasformato l’industria dei consumer electronics e stravolgendo le modalità di fruizione dell’entertainment, introducendo la piattaforma iTunes e l’iPod. Il giro di affari Apple nel settore musicale crebbe in modo abnorme, arrivando, nel giugno 2008 a coprire quasi il 50% dell’intero fatturato aziendale.

Il turnaround di Apple oggi è di 65,2 miliardi di dollari, contro il fatturato dell’anno 1997 che fu di 7,1 miliardi. Nel 2007, per sottolineare una crescente distanze dal settore specifico dei PC, Apple eliminò il termine “Computer” dalla propria denominazione ufficiale.

steve jobs,apple,iphone,ipad,iphone 4,iphone 4s,ipad 2,ipod,macintosh,tecnologia,attualitàAl suo rientro in Apple, nel 1997, Jobs chiese uno stipendio annuale di 1 dollaro: il valore delle sue stock options è quantificabile, oggi, attorno agli 8,3 miliardi di dollari.

“Ricordarvi che siete destinati a morire è il modo migliore per evitare la trappola di pensare che avete qualcosa da perdere” disse Steve Jobs, tra le altre cose, ai laureandi della Stanford University nel 2005, in un discorso ancora oggi considerato illuminante.

Approfondimento

 

Apple: le 10 ragioni di un successo planetario by Originis

Scritto: da Luis Batista

 

 

Il mondo della solidarietà, scienza, tecnologia, cultura, economia e della finanza e in particolare quello delle geo-politica ti affascinano e sei sempre alla ricerca di informazioni o di chiarimenti? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per risolvere i tuoi quesiti.

 

 

Codice QR dell’articolo: Steve Jobs, il mago della Mela.

qrcode

QR Code Generator / Info, Supporto & FAQ

 

 

 

Disclaimer

Originis Blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

 

 

Steve Jobs, il mago della Melaultima modifica: 2011-10-06T18:45:00+00:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo