I vincitori della Coppa del Mondo 2010 li conosciamo già!!!

42-23977315.jpg

In pieno periodo di annunci delle selezioni per le squadre nazionali in occasione della Coppa del Mondo, le società di calcio si devono preparare quanto i giocatori, poiché, in questa concorrenza globale, le sfide finanziarie sono enormi.

La cerimonia di apertura della 19a Coppa del Mondo di Calcio, l’11 giugno alle 16, il comitato organizzativo sudafricano è tuttora attivamente impegnato ad assicurarsi che tutto sia terminato in tempo per accogliere al meglio i 450.000 ospiti attesi, una cifra ben lontana dai 1,3 milioni di turisti registrati in occasione dell’ultimo mondiale, nel 2006, in Germania.

E la perfetta riuscita dell’evento è fondamentale al fine di capitalizzare gli ingenti investimenti che è stato necessario affrontare.

Investimenti colossali

stadium.jpgIl Sudafrica, uno dei paesi più sviluppati del continente africano, ha dovuto investire in maniera massiccia per dotarsi delle infrastrutture necessarie ad ottemperare alle norme della Fifa. Pretoria ha già speso più di 7 miliardi di euro, cioè il 30% più del previsto, a causa dei numerosi ritardi. E a parte la costruzione degli stadi, che, alla fine, rappresenta solo una piccola parte delle spese, il paese ha soprattutto investito nella viabilità (aeroporti e reti ferroviarie) nell’accoglienza (hotel e altre strutture ricettive) e, soprattutto, nella sicurezza, grande incognita di questo progetto.

Ci sarà, tuttavia, “l’effetto Coppa del Mondo”, come ci fu in Francia nel 1998, dove la vittoria dei “blu” aveva avuto un effetto miracoloso sul morale dei francesi? Le entrate derivanti dalla vendita dei biglietti sono stimate in 3,7 miliardi di euro. Il paese intende anche guadagnare sulle valute dei turisti per rientrare nelle sue spese. L’importo dei diritti televisivi (2,1 miliardi di euro, il doppio rispetto al 2006) sono ora versati alla Fifa e non al paese organizzatore.

La Coppa del Mondo, insomma, costa sempre più e rende meno del previsto, partendo dal peso della voce “turismo” che viene spesso sopravvalutata.

fifa_world_cup_host.jpgAlla fine, il paese potrà contare su un fatturato di 15 miliardi di euro, di cui 5,5 miliardi di euro verranno iniettati direttamente nel suo PIL (prodotto interno lordo) mentre 1,9 miliardi di euro saranno di entrate fiscali supplementari. Si prevedono 150.000 posti di lavoro, di cui 50.000 duraturi. La Merrill Lynch si è concentrata su uno studio che riguarda la crescita dei paesi organizzatori tra il 1954 ed il 2006 e che evidenzia come questi ultimi, in media, abbiano registrato, l’anno della competizione, una crescita economica inferiore al loro ritmo abituale. L’euforia legata alla festa si attenua rapidamente e le spese maggiori (elettrodomestici, abiti…) sono spesso acquisti già precedente pianificati, sovente legati alle massicce campagne di vendita promozionali che hanno una valenza temporanea correlata allo evento. E non sempre il consumo va a vantaggio dell’economia locale, poiché i prodotti acquistati, spesso, sono di importazione.

Una vetrina internazionale.

wm-2010-5g.jpgIl vantaggio, per il Sudafrica, sarà a più lungo termine: l’evento, puntando i riflettori sul paese, fornirà una pubblicità incomparabile che dovrebbe generare un importante flusso turistico nei prossimi anni. L’ammodernamento delle infrastrutture, permetterà a società estere di effettuare nuove installazioni e nuovi investimenti, e costituisce la più grande sfida: sarà compito del governo centrale e delle imprese ottenere il meglio da queste opere, una volta l’evento terminato.

Più del paese stesso, i grandi vincitori saranno, senza dubbio, le società internazionali associate al secondo evento più seguito al mondo, dopo i giochi olimpici e prima del Tour de France, con 35 miliardi di telespettatori in più di 214 paesi.

È la vetrina ideale per presentare i propri prodotti ed aumentare la notorietà del proprio marchio: i partner di Fifa (Coca-Cola, Sony, Visa, ecc …) e gli sponsor ufficiali della competizione (Continental, McDonald’s, ecc …), saranno ai primi posti, in cambio di un costoso biglietto d’entrata.

2010_FIFA_World_Cup_Fans_2.jpgNel 2006, in occasione della competizione in Germania, i 15 sponsor internazionali ed i 6 partner nazionali del mondiale versarono quasi 700 milioni di euro alla Fifa. Questa scommessa, in casi rari, può tuttavia risultare perdente, per alcuni gruppi. Tuttavia, oltre agli sponsor, ci saranno altre società che approfitteranno dell’evento, a cominciare dai protagonisti delle scommesse online. Ci si può quindi concentrare su tre settori in particolare che potranno trarre i massimi benefici da questo evento: il tessile, con l’attrezzatura sportiva (sponsor delle squadre nazionali e dei giocatori), i mass media (dalle emittenti televisive fino ai digital media network dei grandi portali Internet) e le telecomunicazioni. Queste, in una prima analisi, sono le tipologie di imprese che dovrebbero raccogliere, in termini di immagine e/o di fatturati più consistenti, i frutti migliori dai loro investimenti.

Approfondimento

Notizie : Mondiali calcio Sud Africa 2010 : powered by Virgilio Sport

Info : Campionato mondiale di calcio : da Wikipedia powered by Virgilio

 

Scritto: da LuisB



Il mondo della solidarietà, cultura, economia e della finanza e in particolare quello delle geo-politica ti affascinano e sei sempre alla ricerca di informazioni o di chiarimenti? Su Virgilio Genio trovi le risposte migliori e le persone più esperte per risolvere i tuoi quesiti.



Codice QR dell’articolo: I vincitori della Coppa del Mondo 2010 li conosciamo già!!!

qrcode






Disclaimer

Originis Blog non rappresenta una testata giornalistica e viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7 marzo 2001 e nella fattispecie non è sottoposto agli obblighi previsti dalla legge n° 47 dell’8 febbraio 1948.

L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, né del contenuto dei siti ad esso collegati.

Alcune, immagini e materiale multimediale in genere inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, si prega di comunicarlo via e-mail e saranno immediatamente rimossi.

 

I vincitori della Coppa del Mondo 2010 li conosciamo già!!!ultima modifica: 2010-06-08T15:32:00+00:00da bellefotoblog
Reposta per primo quest’articolo